Prove non distruttive

diagnosi pannelli fotovoltaico

La termografia fa parte delle tecniche non distruttive e come tale riesce ad estrapolare informazioni valide senza il contatto diretto dell'oggetto semplicemente leggendo la radiazione infrarossa emessa dal corpo o superficie oggetto di indagine. La tecnica termografica trova diversi impieghi e consente data la plurisettorialità di ispezionare oggetti del mondo elettrico come quadri, pannelli fotovoltaici e ispezionare oggetti del campo meccanico specie nella diagnosi predittiva la quale se pianificata consente di ammortizzare notevolmente i costi di gestione di un dato impianto.

Aspetto fondamentale è che la termografia combinata con specifiche tecniche di indagine riesce a restituire utili informazioni circa:

  • mappare lo sfondellamento dei solai
  • mappare le aree di distacco
  • verificare il rischio muffa e condensa
  • offrire elementi essenziali nella valutazione della classe energetica
  • determinare i ponti termici
  • verificare la coibenza dei cappotti termici
  • identificare le perdite e le infiltrazioni
  • riconoscere delle aperture tamponate
  • leggere la tessitura dei solai e delle murature
  • intercettare e monitorare nel tempo la capacita di un coibente
  • identificare aperture tamponate
  • mappare le aree di risalita capillare

La combinazione della termografia nel settore edilizio con altre metodiche di indagine, consente di aggiungere elementi importanti alla risoluzione di problematiche che ha portato a risolvere diversi problemi a cui ingegneri, ctu, geometri amministratori di condomino sono stati chiamati a risolvere.

TERMOGRAFIA - PULL-OFF:

Individuare tramite la termografia le aree di distacco con l'azione congiunta del pull off su aree sane si possono avere dati riferiti alla resistenza a trazione diretta dell'intonaco ovvero determinare la forza di adesione in N/mm 2.

TERMOGRAFIA - TERMOFLUSSIMETRIA - MONITORAGGIO AMBIENTALE:

individuare aree di dispersione , misura della trasmittenza ( W/ m²K.) in opera e registrazione della T, UR % e T rugiada a lungo termine. Questa procedura di indagine è molto utile nella verifica delle prestazione del building.

TERMOGRAFIA: PROCEDURA DI INTERVENTO

termografia georadar

Le linee procedurali per un intervento di a procedura che adottiamo per un intervento termografico è la seguente:

  • il cliente fissa finalità dell'ispezione termografica e definisce l’oggetto da ispezionare (muratura, pavimento, terrazzo, prospetto ecc..);
  • alla richiesta effettuata segue un preventivo per le indagini il quale verrà in maniera preventiva o al momento dell’indagine controfirmato dal cliente.
  • il cliente indica le modalità per di accesso ai luoghi di indagine e suggerisce eventuali prescrizioni da adottare nel corso dell'indagine;
  • la verifica termografica che si realizza tramite la termocamera ad infrarossi è immediata: si ispeziona l'oggetto e/o le superfici da esaminare e si identificano eventuali anomalie;
  • nel caso venissero di anomalie che possano comportare particolari rischi per la sicurezza o per l'innesco di incendi, si procede all'immediata segnalazione;
  • i termogrammi verranno, memorizzati n forma digitale;
  • vengono scattate in simultanea delle fotografie digitali, in particolare in relazione alle anomalie rilevate;
  • i termogrammi acquisiti verranno ulteriormente elaborate presso il nostro studio;
  • viene redatta una relazione tecnica particolareggiata, a firma di professionista abilitato secondo la noma ISO 9712 (2° liv.), contenente le immagini termografiche a colori, le fotografie a colori e la segnalazione di tutte le anomalie individuate;
  • nella relazione vengono segnalate eventuali criticità ed interventi manutentivi.

Casi pratici di intervento di termografia

Range Lab ha accumulato nel corso del tempo una vasta esperienza nel campo della diagnosi termografica e del georadar. A tale proposito si propone alcuni lavori realizzati con una rappresentazione dei risultati più significatovi ottenuti.

Tutto ciò ha permesso alla Range Lab di guadagnarsi la stima dei maggiori professionisti, enti pubblici e privati della zona.

Share by: